Acque Veronesi:
principali interventi
del 2014

L'avenir du monde

La Nouvelle Vague

Open Doors 2014

Il Premio Raimondo
Rezzonico 2014
a Nansun Shi

The Bolshoi Theatre
plans to reconstruct
the 19th century
tenement building

Parole e immagini
della Grande Guerra

Alec Von Bargen

Uccidete il Pipistrello

Aspettando Cabiria

Rwanda

Le témoin privilégié

Tehching Hsieh

Parigi ricorda Chen Zhen

Aberdeen e Fuku-chan

XIII Ballet Festival Dance

Vinitaly 2014

Esaudire Shakespeare

Klimt martedì CTG

Una domenica di poesia

Dante Spinotti

Bertrand Natan

Mania Akbari

La giornata mondiale
dell'acqua

Confessions from the still - Alec Von Bargen

Da Sabato 3 maggio 2014 a Domenica 25 maggio 2014 | RezArte Contemporanea | Reggio Emilia


Le fotografie di Alec Von Bargen in mostra, dal 3 al 25 maggio 2014, presso la Galleria RezArte Contemporanea di Reggio Emilia (Via Emilia Ospizio, 34/D). L'esposizione fa parte del Circuito OFF di "Fotografia Europea 2014".

Alec Von Bargen è nato a New York e vive e lavora in Messico Akumal. Nella serie fotografica presentata da Marcello Grassi, la riflessione è sull'oblio e sulla vita terrena dimenticata vissuta tra le acque del delta del Mekong, del fiume Chao Phraya, e del delta dell'Irrawaddy.

"Confessions from the still" è il titolo della serie presentata, in mostra una quindicina di fotografie, stampa analogica digitale, di piccolo formato dove protagonista è l'orizzonte del paesaggio orientale. Serie di immagini scattate attraversando tutto il Sud-Est asiatico, che indagano sull'anima moderna di questi paesi che vivono in città galleggianti apparentemente silenziose e tranquille ma che celano il tumultuoso e terrificante passato di dittature e guerre nelle acque dei fiumi e dei laghi.
Con Confessions from the still Alec Von Bargen ha vinto l'International Photography Awards di Los Angeles.

Come scrive Marcello Grassi, «Nelle fotografie di Alec von Bargen questo tempo è finito. Le acque dei fiumi del Sud-est asiatico, della Cambogia, del Vietnam nascondono nei tratti apparentemente tranquilli e bucolici segreti conteggi di vite spezzate... Elenchi di atrocità infinite, vite affondate come cose cadute. Gettate via. Calate nelle profondità...».

La mostra sarà visitabile martedì, venerdì e sabato ore 9.00-12.30 e 16.00-19.30, mercoledì e giovedì ore 9.00-12.30, lunedì chiuso, domenica su appuntamento (tel. 338 1305698, 393 9222135). Per informazioni: tel. 0522 333351, www.galleriarezarte.it, rezartegalleria@gmail.com.

In galleria prosegue anche la personale di Federico Romero Bayter "Percezione # Paesaggio", aperta fino al 25 maggio 2014.

Alec Von Bargen, nato a New York, nel 1972, da genitori tedeschi, compie i suoi studi artistici in Messico presso la scuola Iberoamericana. Vive e lavora ad Akumal, Mexico. Fin dall'inizio della sua carriera ha partecipato a numerose mostre collettive e personali in diverse parti del mondo e le sue opere hanno vinto alcuni tra i principali concorsi fotografici di rilievo internazionale, quali: Px3 Official Prix de la Photographie, Pollux Awards Fine Arts, International Celeste Prize, International Photography Awards di Los Angeles e molti altri. Ha partecipato alla 54° edizione della Biennale di Venezia, Padiglione Costa Rica, ed è stato più volte invitato al Festival Internazionale di Fotografia di Arles.

 

 



info@veronacinenews.it