Acque Veronesi:
principali interventi
del 2014

L'avenir du monde

La Nouvelle Vague

Open Doors 2014

Il Premio Raimondo
Rezzonico 2014
a Nansun Shi

The Bolshoi Theatre
plans to reconstruct
the 19th century
tenement building

Parole e immagini
della Grande Guerra

Alec Von Bargen

Uccidete il Pipistrello

Aspettando Cabiria

Rwanda

Le témoin privilégié

Tehching Hsieh

Parigi ricorda Chen Zhen

Aberdeen e Fuku-chan

XIII Ballet Festival Dance

Vinitaly 2014

Esaudire Shakespeare

Klimt martedì CTG

Una domenica di poesia

Dante Spinotti

Bertrand Natan

Mania Akbari

La giornata mondiale
dell'acqua

Celebrata a Verona la Giornata Mondiale dell’Acqua. In piazza Erbe stand, laboratori e gadget dedicati all”Oro blu” del terzo millennio. Coinvolti genitori, bambini e anziani per la nuova campagna di sensibilizzazione.

La disponibilità pro-capite dell’acqua è in costante diminuzione e le previsioni, considerati la crescita della popolazione globale, il cambiamento climatico e le economie emergenti, sono tutt’altro che rassicuranti. L’acqua è un bene comune, fonte di vita e non merce di consumo, una risorsa primaria da tutelare e difendere. Questo il messaggio che Acque Veronesi, la società che gestisce il servizio idrico in 74 comuni della provincia, anche quest’anno ha voluto trasmettere in occasione dell’evento che celebra l’ “oro blu” in tutto il mondo. Per un intero giorno, nonostante le cattive condizioni atmosferiche,  domenica 23 marzo, in piazza delle Erbe l’acqua di rubinetto è stata protagonista. L’obbiettivo della manifestazione è stato ancora una volta quello di sensibilizzare e promuovere un uso consapevole e responsabile dell’acqua, evitarne inutili sprechi,  avere rispetto dell’ambiente e contemporaneamente “degustare” una delle migliori acque, in termini di qualità, gusto e sicurezza dell’intero territorio nazionale.  Bevendo l’acqua del Sindaco rispetto a quella in bottiglia si contribuisce inoltre a ridurre drasticamente l’inquinamento ambientale oltre che risparmiare notevolmente in termini economici. L’acqua di Verona risulta infatti essere una delle meno care d’Italia. Proprio per promuovere il concetto di sostenibilità, la giornata, organizzata in collaborazione con il Comune di Verona, Amia e Agsm, presenti con i loro stand, è stata interamente dedicata alle famiglie, bambini e anziani, che hanno ricevuto gratuitamente, recandosi negli stand, numerosi gadget dedicati all'ecosostenibilitá. Centinaia di persone sono state coinvolte in una serie di percorsi ludico-didattici e giochi  interamente incentrati sull'acqua. Particolarmente apprezzati, soprattutto tra i più piccoli, i giocolieri con le loro enormi bolle di sapone. L’assoluta novità di quest'anno è stata una vero e proprio casting, che ha visto i cittadini veronesi protagonisti davanti alle telecamere, per proporre gesti e messaggi che saranno utilizzati nelle prossime campagne di sensibilizzazione, prestando i propri volti ed idee a favore dell'ambiente. Numerose le presenze istituzionali tra gli stand.  “L’acqua del rubinetto, in particolare a Verona, è di altissima qualità e controllata da migliaia di analisi, – ha detto il Presidente di Acque Veronesi Massimo Mariotti, presente tra gli stand -.  Il suo utilizzo consente alla collettività di salvaguardare l’ambiente. Preferire l’acqua del rubinetto a quella imbottigliata, è un gesto di responsabilità perché permette di non consumare bottiglie di plastica, imballaggi e combustibili per il trasporto, il che si traduce in un minore conferimento di rifiuti agli impianti di trattamento ed una riduzione nell’emissione di gas inquinanti. A bere l’acqua di rubinetto, insomma, non ci guadagna solo il cittadino, visto che per un consumo medio una famiglia che decide di usare l’acqua potabile al posto della minerale può risparmiare più di 300 euro all’anno, ma anche l’intero ecosistema”. Era presente anche il vicepresidente della società, Marco Olivati, che ha commentato: “Le attività realizzate oggi da Acque Veronesi, godono dell’importante appoggio economico di sponsor privati e fanno parte di una serie di iniziative realizzate in sinergia con il Comune di Verona e le altre aziende municipalizzate. "L'Amia, ha detto il presidente Andrea Miglioranzi, è stata particolarmente contenta di aver preso parte a una simile manifestazione. È fondamentale coinvolgere i cittadini e sensibilizzarli a comportamenti responsabili".  Secondo Fabio Venturi' "la campagna promossa da Acque Veronesi si è rivelata come ogni anno fondamentale per sottolineare l'importanza delle risorse idriche, sempre più a rischio di inutili sprechi".

 

A cura dell’ufficio Stampa di Acque Veronesi
Marco Mistretta
Tel. 0458677467
Marco.mistretta@acqueveronesi.it



 

 



info@veronacinenews.it